Privato Industria

Comitato Aziendale Europeo IBM : la voce del padrone ai tempi dell’industria 4.0

La lavoratrice o il lavoratore della Sistemi Informativi, di IBM, di HCL o Modis che ha avuto la pazienza di leggere il lungo ed articolato comunicato del CAE *  IBM del 10 Novembre 2016, è certamente sobbalzato sulla sedia quando ha letto, a proposito di IBM CIC**, la frase: “Il CAE  si compiace della creazione di nuovi posti di lavoro in Europa”.


La ferita è ancora troppo recente ed aperta: i 140,licenziamenti subiti dalla Sistemi Informativi nei scorsi mesi sono stati dovuti anche al fatto che IBM sta da tempo sostituendo in molti progetti le dipendenti IBM con personale CIC a costi incredibilmente più bassi ed assunti, grazie al Jobs Act, senza alcuna tutela: una “schiera” di giovani neodiplomati e neolaureati che sono e saranno i nuovi schiavi del terzo millennio, senza alcun diritto, senza alcuna possibilità di poter pensare di poter dire un “NO” a ritmi di lavoro assurdi, a condizioni di lavoro inumano e sempre sotto ricatto.  Vanno poi aggiungiunti i trasferimenti ramo d’azienda, i licenziamenti collettivi e gli esodi incentivati, oltre 600 dipendenti solo in Italia, che si sommano alle migliaia nel resto d’Europa e nel mondo, nel giro di pochi mesi e non è ancora finita, tuttavia il CAE si compiace….


Ma oltre a compiacersi, il CAE fa di più…. Da suggerimenti (non
richiesti) ad IBM su come procedere ulteriormente nel falcidiare posti di
lavoro: il CAE chiede “…regimi di pensionamento flessibili e part-time, programmi di sostegno ai dipendenti per avviare una propria attività o “contratti sociali” per garantire che i dipendenti IBM con competenze meno rilevanti nella nostra industria possono essere collocati collettivamente presso aziende e clienti di altri settori…”.
Aberrante!! Alcuni anni fa ci indignavamo quando venivamo chiamati a colloquio dal capetto di turno che, in malo modo, ci offriva qualche mensilità dicendo: “Per te in Sistemi Informativi è finita, prendi questi soldi ed apriti un’edicola od una pizzeria”… ora gli stessi concetti, in modo certamente più elegante ma identici nella sostanza, li esprime candidamente il CAE!  


Una totale accettazione dei continui piani di licenziamento imposti
da IBM senza provare minimamente a contrastarli organizzando sindacalmente lavoratrici e lavoratori europei in una azienda che, ricordiamo, non è assolutamente in crisi e che continua a fare utili milionari.


IBM sta procedendo ad una ristrutturazione profonda, dove l’introduzione di nuove tecnologie e cloud si associa all’espulsione di migliaia di lavoratori ritenuti troppo costosi che vengono rimpiazzati da altri con poche tutele, magari in aree depresse,  fuori dalla retorica l’industria  4.0 si presenta come un mix di arcaico e moderno cinismo padronale.

RSA USB Settore Privato Sistemi Informativi

USB Lavoro Privato

I*l CAE (Comitato Aziendale Europeo),è l'organismo regolato dalla direttiva europea 94/45/CE, in cui si trovano "rappresentanti" dei lavoratori, e direzioni aziendali. Il CAE viene presentato come il luogo dell'informazione e la consultazione transnazionale tra  imprese e lavoratori nelle aziende e nei gruppi di dimensioni comunitarie. Al contrario i CAE, si  riducono ad essere organismi di carattere consociativo, veri e propri megafoni delle direttive delle corporation.

** Client Innovation Center azienda controllata IBM che offre mano d’opera qualificata a costi più bassi, in virtù dell’inquadramento salariale e di diritti notevolmente inferiori a quelli di pari livello IBM S.p.A.