Privato Industria

SANITA' INTEGRATIVA: A CHI FA GOLA IL BOTTINO?

NON REGALARE UN DIRITTO AL PROFITTO!!!

NON ADERIRE A METASALUTE

L'accordo per il rinnovo del contratto nazionale dei metalmeccanici ha rilanciato, con l'adesione della Fiom cgil, il fondo di sanità integrativa dei metalmeccanici chiamato "Metasalute". Mentre nel contratto Fim Uilm Federmeccanica del 5 dicembre 2012 spettava ai lavoratori iscriversi o meno a Metasalute, con questa intesa si iscrivono d'ufficio tutti i lavoratori, salvo richiesta esplicita di rinuncia in forma scritta, ma così facendo non si ottengono i 156 euro in salario..Una forma di adesione "spontanea e volontaria"...

CIRCA 316 MILIONI DI EURO ALL'ANNO
FINIRANNO NELLA CASSE DI METASALUTE!!

Facile calcolare a quanto ammonta il giro di danaro, peraltro dei lavoratori considerato che la sanità integrativa è un costo contrattuale alternativo al salario, che sarà gestito annualmente da Metasalute e quindi da Fim-Fiom-Uilm-Federmeccanica-Unipol.
E' sufficiente moltiplicare la somma di 156 euro annui che le imprese versano a Metasalute più quello che versa ogni lavoratore metalmeccanico  iscritto:
156 euro azienda + 36 euro a lavoratore
moltiplicato circa 1.650.000 metalmeccanici = 316.800.000 euro annui

CHI CI GUADAGNA E CHI CI PERDE?
Metasalute non è un ente di beneficienza. La sanità integrativa rappresenta un affare lucroso per le assicurazioni private. Il gruppo Unipol, cui è legata Metasalute, è un colosso del settore finanziario assicurativo che ha come unica vocazione la ricerca del massimo profitto.
Ci guadagnano le imprese per due ragioni: la prima è che con Metasalute hanno un risparmio immediato di circa la metà di quanto spenderebbero versando la stessa cifra nelle buste paga dei lavoratori per effetto della decontribuzione e detassazione. La seconda ragione è legata alla progressiva riduzione del cosidetto costo del lavoro, cioè del salario in tutte le sue forme, compreso lo stato sociale che è parte integrante del salario globale di un lavoratore.
Avranno un beneficio anche i promotori del fondo, fim fiom uilm federmeccanica, attraverso i consiglio di amministrazione, i gettoni di presenza, le assunzioni del personale e le sponsorizzazioni degli eventi sindacali ??? A pensar male si fa peccato ma spesso ci si prende...
Ci perdono i lavoratori perchè la sanità integrativa, al di là delle ipocrite dichiarazioni ufficiali di fim fiom uilm, serve esclusivamente a demolire la sanità pubblica cioè a chiudere ospedali, a aumentare i tickets, a aumentare le prestazioni a pagamento.
Siamo davanti al tentativo, in ossequio alle politche d'austerità, di cancellare il diritto alla sanità pubblica.
IL LORO MODELLO SONO GLI STATI UNITI
Quando si lega un diritto, come la sanità, al lavoro che si svolge inevitabilmente si cancella il carattere universalistico e pubblico dello stesso. Negli Stati Uniti non esiste alcun modello sociale che garantisce il diritto alla salute. Le polizze private sono costosissime e la gran parte dei lavoratori a basso-medio reddito non può permettersi di pagare quelle che coprono anche gli alti costi di un'operazione chirurgica come un trapianto, o malattie come il tumore. Metasalute non regala nulla e con il tempo scopriremo quali reali prestazioni e in che misura potrà davvero erogare.
I SINDACATI SERI LOTTANO PER DIFENDERE E AUMENTARE LA SANITA' PUBBLICA NON REGALANO SOLDI ALLA SPECULAZIONE PRIVATA!