ArcelorMittal, un altro grave infortunio. USB: ecco il risultato dell’incertezza

Nazionale -

Ennesimo grave infortunio giovedì mattina nello stabilimento ArcelorMittal di Taranto. Un lavoratore della torneria cilindri del reparto LAF ha subito l'amputazione parziale di un dito di un piede dopo essere stato colpito da un pesante tombino a causa del cedimento della struttura metallica usata per sollevare il tombino. I medici hanno sottoposto il lavoratore a ulteriori accertamenti per verificare la presenza di fratture.


L'Unione Sindacale di Base sottolinea che era in corso una operazione non a procedura, quindi in assenza di una precisa pratica operativa, e rileva che tali incidenti sono lo specchio di ciò che si vive ogni giorno in fabbrica: operare nell’incertezza e costretti ad arrangiarsi, cose che mettono a rischio la sicurezza dei lavoratori.



USB ArcelorMittal Taranto