Ascoli piceno - La Manulli stava organizzando lo smantellamento dello stabilimento di Ascoli

Azione bloccata da diversi operai che hanno impedito l'accesso di alcuni tir

Ascoli Piceno -

I lavoratori , denunciano il mancato rispetto degli impegni presi dall'azienda e che non prevedevano la dismissione di alcuni reparti come il Banbury. La Manulli sostiene che sta solo provvedendo a rimuovere macchinari obsoleti

«La Manuli sta investendo solo all’estero, mentre ad Ascoli continua solo a smantellare lo stabilimento. E’ vero che il nostro blocco recente tentava di non far uscire macchinari non di nuova generazione dal sito di Campolungo, ma questo perché quelli appunto di nuova generazione erano già stati portati via dall’azienda nei mesi scorsi! E ciò nel più totale silenzio di istituzioni e sindacati confederali» ha denunciato Quaglietti, delegato USB lavoro privato aggiungendo che «è inutile rispondere a chi dopo la riunione in prefettura esce a braccetto con chi vuole licenziare tutti gli addetti rimasti».

 

 

 


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni