Ex Ilva, premi corposi a pochi, senza stipendio e senza tredicesima molti. USB: calare il sipario su questa gestione scellerata

Taranto -

Da un lato i premi per alcuni, dall’altro un film già visto con centinaia di persone in cassa integrazione, l’appalto in sofferenza, lavoratori indiretti che non sanno neanche se prenderanno la tredicesima e quelli diretti che per  buona parte non la prenderanno perché, dal momento che è in atto la cassa integrazione, non hanno maturato nulla.

In tutto ciò, si sperpera denaro dando premi sostanziosi ad alcuni dirigenti. Premi inoltre che, con ogni probabilità non pagherà Arcelor Mittal, ma che andranno ad alimentare il già pesante debito, premi che dovrebbero essere legati ad una realtà imprenditoriale che funziona e che produce, non in casi come questo. 

Un sindacato che si rispetti come il nostro non può che denunciare aspramente tutto questo, che per la verità rappresenta una consuetudine ormai consolidata da tempo, consuetudine che la gestione Morselli ha fatto sua in un batter d’occhio ed in maniera del tutto naturale.

USB si fa portavoce dell’indignazione dei lavoratori e chiede che, una volta per tutte, cali il sipario su una gestione scellerata.

Franco Rizzo

Esecutivo Confederale USB

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati