IBM-Kyndryl, avviato il confronto con USB sulla cessione: rimangono dubbi sulla sicurezza del posto di lavoro

Nazionale -

Il 27 maggio abbiamo iniziato il processo di esame congiunto in via telematica ex art 47 428/90 IBM Kyndryl USB fra la RSU IBM USB con la dirigenza sindacale USB di Roma settore Lavoro Privato e i rappresentanti di IBM (cedente) con quelli della Kyndryl.

Facciamo presente innanzitutto che gli incontri separati USB-datore di lavoro sono voluti da Fim-Fiom-Uilm (sindacati Cgil-Cisl-Uil per i metalmeccanici) che negano il nostro diritto di presenziare al loro tavolo con l’azienda, a scapito di una maggiore forza di un fronte sindacale unito.

Il responsabile delle relazioni sindacali Kyndryl ci ha presentato la strategia della nuova società, i vari passaggi a livello nazionale e internazionale.

USB ha posto domande sul futuro a medio-lungo termine di una azienda destinata a lavorare in settore sempre più commodity, e quindi alle prospettive dei suoi lavoratori giovani e meno giovani. Abbiamo anche affrontato quelle della cedente IBM che si specializza nei prodotti altamente profittevoli ma provenienti dall’estero e con un mercato locale incerto nel breve periodo.

In risposta alle nostre domande, la controparte ci ha proposto una sessione con un responsabile di business. Speriamo di avere risposte anche sui futuri costi della Kyndryl (costo FTE per esempio), a questo proposito ci è stato fatto presente che in Kyndryl ci saranno meno dirigenti che in IBM (7% vs 15%). Il futuro AD di Kyndryl non è ancora definito per cui al momento il nostro riferimento è Andrea Cisorio, direttore generale GTS.

Anche sugli aspetti di business legati alla dipendenza dalla cedente, IBM ci ha rimandato a un referente operativo.

Ci è stato comunicato che un centinaio di dipendenti Modis, che hanno vinto in appello le cause contro IBM, possono rientrare in IBM; abbiamo chiesto che senso abbia includerli nel numero di dipendenti che passeranno a Kyndryl e ci è stato risposto che al momento è meramente una enumerazione e non comporta azioni specifiche.

 

Nei prossimi incontri cercheremo di fare chiarezza con la nostra controparte su altri argomenti quali:

  • La novazione contratti (la neonata ha bisogno che il lavoro passi di mano),
  • Sull’autonomia in termini di funzionalità dell’azienda come: gestione della relazione (i sales rimangono in IBM), servizi si sicurezza informatica, sedi periferiche, patrimonio, legal, ecc,
  • RSU in Kyndryl,
  • CADGI (che al momento sembra non essere trasferito ai kyndryliani),
  • Nota: il CDA del Fondo Pensione ha accettato l’adesione di kyndryl,
  • Sedi aperte o meno per kyndryl,
  • Estensione dell’accordo smart-working.

Aggiornamento alla settimana prossima dopo ulteriori incontri.

RSU USB IBM

RSU USB Sistemi Informativi

Roma 3 giugno 2021

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati