Il Coordinamento Nazionale Usb in Fca e Cnhi è al fianco dei compagni della Usb di Taranto e contro ogni forma di controllo sui lavoratori

Taranto -

Il Coordinamento Nazionale Usb in Fca e Cnhi sostiene la vertenza lanciata da USB alla Arcelor Mittal di Taranto contro l'utilizzo da parte dell'azienda di microchip all'interno delle tute da lavoro.

Le motivazioni esposte dall'azienda al tavolo con le RLS sindacali ( seguire il percorso degli indumenti da lavoro per evitare sprechi relativi all’utilizzo degli stessi) sono la dimostrazione che tale decisione è finalizzata al controllo del personale più che ad un reale monitoraggio dei costi.

L’azienda farebbe bene ad utilizzare le risorse economiche a propria disposizione risolvendo gli strutturali problemi legali alla salute e alla sicurezza all'interno dello stabilimento pugliese e facendo rientrare nel ciclo produttivo le migliaia di persone attualmente in cassa integrazione.

Rimandiamo quindi al mittente ( che sia Mittal o qualsiasi altra azienda) ogni goffo tentativo di controllo sui lavoratori e saremo al fianco dei compagni di Taranto nelle battaglie che decideranno di mettere in campo contro questo ulteriore attacco ai diritti e alla libertà dei lavoratori.

 

Martedì, 2 Luglio 2019

 

Il Coordinamento Nazionale USB in Fca e Cnhi 

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati