Modis e IBM a sei mesi dal trasferimento di ramo d'azienda

Roma -

A sei mesi dal trasferimento di ramo di azienda, sottoscritto da IBM e Modis, i lavoratori ex IBM sono in attesa che il confronto sul rispetto dell’art 2112, in merito ai diritti acquisiti si concluda positivamente.
Al fine di tutelare i lavoratori rispetto a una cessione che non ha i necessari requisiti industriali, abbiamo subito contestato sindacalmente e impugnato legalmente il trasferimento di ramo di azienda.
Un giudizio preoccupato, quello dell’USB che è condiviso dai lavoratori Modis, che in gran numero hanno sottoscritto le impugnative e contestato l’operazione.
A dispetto delle dichiarazioni del management sullo sviluppo nel prossimo triennio, purtroppo questo a oggi non trova riscontri oggettivi, nelle acquisizioni e nello sviluppo di nuove attività.
CADGI, Assicurazione, Contratto Metalmeccanico, sono solo alcuni dei temi sui quali rimangono delle forti differenze, tra quanto oggettivamente i lavoratori avevano e quanto Modis offre.
Per i lavoratori e per le loro famiglie questi argomenti hanno un rilievo importante. In merito al CADGI, e all’Assicurazione, è utile ricordare che per avere queste coperture, nel corso degli anni, i dipendenti hanno versato quote importanti del loro salario. Un discorso a parte lo merita il contratto metalmeccanico, che seppure fortemente indebolito dalle svendite dei sindacati complici nelle recenti tornate contrattuali, non solo continua a garantire maggiori tutele, ma sicuramente è più coerente al settore rispetto al pessimo contratto vigente nel commercio.
E’ su questi temi che nel recente rinnovo RSU di Roma, l’USB ha raccolto forti consensi tra i lavoratori, sono le stesse ragioni dei colleghi di Bologna, Napoli, Milano, Torino e delle altre sedi.
Invitiamo la direzione di Modis Adecco a portare al tavolo negoziale le informazioni necessarie per analizzare lo stato dell’azienda, per valutare i piani di sviluppo.
Ci aspettiamo che il management si sieda al tavolo del confronto con delle proposte che su salario, diritti acquisiti e contratto, siano coerenti con le ambizioni di crescita che lei stessa prospetta e che diano soddisfazione alle giuste attese dei lavoratori.
                                                 
USB Nazionale Lavoro Privato
RSU USB Modis Italia

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni