NESSUN MANDATO PER ACCETTARE I LICENZIAMENTI IBM

Roma -

Durante l’ultima assemblea tenutasi a Roma il 31 marzo 2016 relativamente alla procedura di mobilità aperta da Ibm l’11 u.s., tutta l’assemblea romana si è espressa chiaramente contro i piani di ristrutturazione Ibm.
In quella sede i lavoratori, all’unanimità, non hanno dato mandato ai rappresentanti romani del coordinamento nazionale a firmare alcun accordo che ricalcasse le linee di quello del 2014, perchè ritenuto fortemente peggiorativo.
Peggiorativo nella forma e nella sostanza.
Come RSU USB, abbiamo il dovere di sostenere e fare nostre le indicazioni dei nostri colleghi romani.
Infatti, Ibm ha proposto lo stesso accordo del 2014, ma da quella data si è ridotta significativamente la durata della mobilità.
Ibm propone un accordo peggiorativo, anzichè investire sulle competenze professionali dei dipendenti.


IBM STA FACENDO CASSA SULLA PELLE DEI LAVORATORI
NO AI LICENZIAMENTI !!!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni