NESSUN MANDATO PER ACCETTARE I LICENZIAMENTI IBM

Roma -

Durante l’ultima assemblea tenutasi a Roma il 31 marzo 2016 relativamente alla procedura di mobilità aperta da Ibm l’11 u.s., tutta l’assemblea romana si è espressa chiaramente contro i piani di ristrutturazione Ibm.
In quella sede i lavoratori, all’unanimità, non hanno dato mandato ai rappresentanti romani del coordinamento nazionale a firmare alcun accordo che ricalcasse le linee di quello del 2014, perchè ritenuto fortemente peggiorativo.
Peggiorativo nella forma e nella sostanza.
Come RSU USB, abbiamo il dovere di sostenere e fare nostre le indicazioni dei nostri colleghi romani.
Infatti, Ibm ha proposto lo stesso accordo del 2014, ma da quella data si è ridotta significativamente la durata della mobilità.
Ibm propone un accordo peggiorativo, anzichè investire sulle competenze professionali dei dipendenti.


IBM STA FACENDO CASSA SULLA PELLE DEI LAVORATORI
NO AI LICENZIAMENTI !!!

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati