Thales Alenia Space, un pessimo accordo in stile Confindustria

Nazionale -

Non condividiamo i contenuti dell’accordo sottoscritto in data 29 maggio in sede di Comitato aziendale tra la DG Thales Alenia Space Italia e Fim, Fiom, Uilm.
L’accordo riprende i precedenti del 10 e del 24 aprile scorso, ignora vergognosamente i problemi e le richieste e le difficoltà che in maniera singola e collettiva erano stati sollevati dai dipendenti Thales Alenia Space Italia. 
Molti dipendenti hanno denunciato come il combinato dei turni e dello SW, abbia esteso la giornata lavorativa, con diverse conseguenze:

 

  • La prestazione generica legata alla valutazione del referente ha sostituito la prestazione oraria finita, il tutto in barba ai contratti e alle leggi.
  • Lo straordinario sviluppato in questo regime di orario non è pagato al lavoratore e fiscalmente non esiste.
  • Il recupero del sabatosottrae altre ore al recupero psicofisico dei lavoratori e si aggiunge alla prestazione generica

Al contrario in maniera moderna e più rispettosa dei lavoratori chiedevamo:

  • Ampliamento dello SW
  • La fine ai turni A e B in sede e dei sabati di recupero
  • Nei turni A e B, i lavoratori a settimane alterne svolgeranno lavoro in sede o in SW.
  • Ripristino orario 8-16.30 con orario elastico e straordinario
  • Ai lavoratori in SW va applicato il diritto al distacco e le pause da video terminalista.
  • Le riunioni devono essere pianificate all’interno del normale orario di lavoro.


Quante sono le ore di straordinario, non pagate? Che valore economico e fiscale hanno?
 

In quest’ultimo periodo, nonostante le difficoltà e grazie a questo regime, molte delle milestones sono state raggiunte, ma il costo per i dipendenti è stato oneroso, chiediamo che questo sia riconosciuto, pagando gli straordinari effettuati, riconoscendo il costo dei sabati ingiustamente richiesti e calcolando questo volume di ore anche nel premio delle 7 categorie.
 

Alla vigilia del periodo estivo ricordiamo che le ferie sono un diritto e su questo invitiamo i lavoratori a presentare il piano ferie e a tenerci informati su indebite pressioni.
 

Nell’accordo è ripreso il tema dello SW, questo deve essere tema di confronto con i lavoratori e non può essere un argomento trattato nelle segrete stanze, al riparo delle critiche e dei suggerimenti dei lavoratori. Pensiamo sia tempo di affrontare la relazione tra nuove tecnologie, orario di lavoro e occupazione, utilizzando la prima per favorire la riduzione di orario a parità di salario, stabilizzando contrattualmente stagisti e somministrati.
 

Roma 1° giugno 2020


RSU USB Thales Alenia Space Italia -Roma

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni